top of page

Finlandia, governo entro fine settimana?


Venerdì pomeriggio, il premier finlandese incaricato, Petteri Orpo, ha reso pubblico lo stato delle trattative per la formazione del governo finlandese, ad oltre due mesi dal voto del 2 aprile che ha sancito l'affermazione dei partiti di centro-destra.

Secondo il leader conservatore, diversi nodi che separavano le quattro parti coinvolte sarebbero stati sciolti nell'ultima settimana e che, entro la fine della prossima, dovrebbe arrivare il lieto fine ambito dall'ex Ministro dell'Economia.

Rimangono da risolvere la gestione e la distribuzione del carburante e la questione riguardante i contributi nei confronti dei paesi in via di sviluppo, mentre durante l'ultima settimana sarebbero stati fatti passi in avanti sulle politiche lavorative e del welfare.


In generale, le divisioni principali riguardano i Veri Finlandesi (destra populista) e i Popolari Svedesi (centristi liberali) per quello che concerne l'orientamento valoriale dell'esecutivo, mentre Coalizione Nazionale (conservatori moderati) propone un taglio alla spesa pubblica come suggerito dal Ministero dell'Economia lo scorso marzo, a differenza dei Veri Finlandesi che si oppongono alla cosiddetta "frugalità" finlandese, specialmente nei rapporti con il debito e la gestione finanziaria in rapporto all'UE.


E' immaginabile che il premier incaricato Orpo voglia dare ancora un po' di tempo a quella che lui ritiene la coalizione ideale per avviare i lavori del suo governo, altrimenti si ritroverà costretto ad una difficile coabitazione con i socialdemocratici nell'ambito delle cosiddette larghe intese.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page