top of page

Eruzione in Islanda, traffico aereo regolare


L’eruzione del Litli-Hrutun è ancora in corso e le autorità islandesi hanno dovuto evacuare e chiudere i sentieri che conducono al vulcano a causa del comportamento, ritenuto irresponsabile, dei curiosi che si sono avvicinati in maniera pericolosa al cratere.


Non ci sono, per il momento, preoccupazioni particolari riguardo al traffico aereo, neppure per il vicino aeroporto di Keflavik, che serve la capitale Reykjavik. Il motivo è prevalentemente legato alla natura dell’eruzione, specialmente se confrontata con quella che, nel 2010, causò enormi disagi in tutta Europa. Ne ha parlato anche il podcast in inglese della RUV, la radiotelevisione di stato islandese, con l’esperto di aviazione Andrei Menshenin. A questo link potete ascoltare la puntata di giovedì scorso.


Sempre la RUV ha riportato le immagini di alcuni escursionisti che si sarebbero diretti addirittura a ridosso del cratere, salvo poi essere evacuati rapidamente dai soccorritori. Secondo le principali fonti di informazioni, alcuni escursionisti si sarebbero rifiutati di abbandonare i luoghi fino all’arrivo delle forze dell’ordine, che hanno intimato loro di abbandonare l’area vulcanica.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page